Tanti tipi di ansia: come riconoscerli?

A volte ci si rende conto di “essere una persona ansiosa”, ma è necessario imparare a riconoscere quale disturbo d’ansia ci affligge

“Lo ammetto, anch’io sono una persona ansiosa.” Dopo aver preso coscienza di ciò bisogna spingersi ancor più nell’argomento, leggere, documentarsi, capire… e si viene a scoprire che non esiste “L’Ansia”, ma ci sono tanti diversi tipi di ansia, tanti disturbi -correlati certamente- ma distinti.

Quali e quanti sono dunque questi diversi tipi di ansia?

Ci sono sei principali tipi di disturbi d’ansia, ognuno con il proprio profilo sintomatico distinto:

Disturbo d’ansia generalizzato

Se le preoccupazioni costanti e le paure vi distraggono dalle vostre attività quotidiane, o vi sentite costantemente turbato da una persistente sensazione che qualcosa di brutto sta per accadere, con ogni probabilità il medico vi dirà che siete affetti da disturbo d’ansia generalizzato (GAD).
Le persone affette da questo tipo di ansia sono preoccupate croniche, si sentono ansiose quasi perennemente, a volte senza neppure sapere perché.

Il disturbo d’ansia generalizzato si presenta con sintomi fisici come insonnia, disturbi di stomaco, irrequietezza, e fatica costante.

Attacchi di ansia (o attacchi di panico)

trauma-emotivo

Gli attacchi di panico sono ripetuti forti momenti di panico che sopraggiungono inaspettatamente, accompagnati poi dalla paura di vivere un altro episodio.
Spesso sono accompagnati da agorafobia (la paura di trovarsi in luoghi in cui la fuga o la richiesta d’aiuto sarebbe difficile nel caso di un attacco di panico).
Ciò aggrava la situazione in quanto si rischia di evitare i luoghi pubblici come centri commerciali o spazi ristretti, come un aeroplano.

Disturbo ossessivo-compulsivo

Il disturbo ossessivo-compulsivo (OCD) è una tipologia di ansia caratterizzata da continui ed insistenti pensieri indesiderati (ossessioni) o comportamenti impossibili per il soggetto da controllare (compulsioni).
I più comuni esempi sono la preoccupazione ricorrente di essersi dimenticati di spegnere il forno o la pulsione irrefrenabile di lavarsi le mani più e più volte.

Fobia

Una fobia è una paura irrealistica o esagerata di un oggetto specifico, di un’attività, o di una situazione che in realtà presenta poco o nessun pericolo.
Le fobie più comuni includono la paura di animali come serpenti e ragni, la paura di volare, e la paura delle altezze. Nel caso di una fobia grave, si evita sistematicamente ed accuratamente ciò che si teme. Purtroppo, l’evitamento rinforza solo la fobia.

Disturbo d’ansia sociale

Chi ha una paura debilitante di essere giudicato negativamente dagli altri e umiliato in pubblico, può avere un disturbo d’ansia sociale , nota anche come fobia sociale.
Il disturbo d’ansia sociale si può confondere con una estrema timidezza, ma nei casi più gravi, ogni situazione sociale viene evitata del tutto.

Disturbo da stress post-traumatico

Il disturbo da stress post-traumatico (PTSD) è un disturbo d’ansia estrema che può verificarsi a seguito di un evento traumatico o di una situazione in cui si è stati in pericolo di vita. I sintomi di questo particolare tipo di ansia comprendono ricorrenti flashback o incubi su ciò che è accaduto, ipervigilanza estrema, nonché la predisposizione ad evitare situazioni che ricordano l’evento.

Maria Amatulli

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.