Stress traumatico, affrontalo e superalo!

L’impatto di una calamità naturale o di un evento traumatico va ben al di là del danno fisico. Il prezzo più alto lo paga l’aspetto interiore: una vasta gamma di intense emozioni e confusione causa quello che viene definito stress traumatico.

Così come ci vuole tempo per rimuovere macerie e riparare danni, ce ne vuole per recuperare il tuo equilibrio emotivo e ricostruire, mattone dopo mattone, la tua vita. Vediamo insieme come affrontare questa situazione difficile da cui uscire sembra quasi impossibile.

Ansia, torpore, confusione, senso di colpa e disperazione: questi sono i tipici segnali dello stress traumatico. Di per sé queste sensazioni non sono motivo di allarme eccessivo, perché la maggior parte di esse comincia a svanire entro un tempo relativamente breve. Proprio per questo motivo è totalmente diversa dalla sindrome post traumatica che abbiamo incontrata in questo articolo.

Leggi anche i nostri articoli sullo stress per imparare a conoscerne i vari tipi!

Come affrontare lo stress traumatico

Lo stress traumatico è una sorta di protezione che il tuo corpo e la tua mente mettono in atto dopo calamità naturali e altri eventi catastrofici, come per esempio incidenti automobilistici, incidenti aerei, un terremoto o un attacco terroristico. Sono estremamente stressanti sia per chi sopravvive sia per chi osserva dall’esterno. Questo manda in frantumi il tuo senso di sicurezza, facendoti sentire impotente e vulnerabile in un mondo diventato tutto a un tratto pericoloso. Se, invece, non sei stato direttamente minacciato dall’evento, ti può capitare di sentirti ansioso, spaventato e incerto su ciò che il futuro ti può riservare: è normale.

stress-traumatico

Per affrontare lo stress traumatico è importante sapere che:

  • Le persone reagiscono in modo diverso a calamità ed eventi traumatici.

Non esiste un “giusto” o “sbagliato” nel modo di pensare, sentire o rispondere. Tollera le tue reazioni, così come quelle degli altri. Non dire né a te stesso né a chi ti sta vicino che cosa dovrebbe pensare, sentire o fare.

  • Evita di pensare in modo ossessivo all’evento disastroso.

Pensare ripetutamente alle esperienze spaventose o dolorose può mettere il sistema nervoso in un circolo vizioso che rende più difficoltoso il riflettere con chiarezza e l’agire in modo adeguato.

  • Ignorare i tuoi sentimenti rallenta il processo di guarigione.

Può sembrarti una cosa positiva al momento, quella di evitare di vivere le tue emozioni, ma queste ci sono, esistono, che tu ci stia prestando attenzione o meno. Ricordati che anche i sentimenti e le emozioni intense passeranno, se semplicemente permetti loro di farsi sentire. Dopo averle affrontato, starai meglio.

  • Parlare di ciò che senti può essere difficile, ma ti aiuterà a guarire.

Così come puoi trovare difficoltà ad affrontare le tue emozioni, può essere complicato esprimerle a voce, soprattutto agli altri. Buttarle fuori, però, è fondamentale. Parlare con calma è la cosa migliore, ma mettere ciò che senti e provi in un diario o esprimerle attraverso l’arte e altri sbocchi creativi è altrettanto utile.

Leggi la nostra guida gratuita sui rimedi contro l’ansia, ti aiuterà!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.