Fobia Sociale: rimedi naturali efficaci e cause

Fobia Sociale

Il disturbo di fobia sociale comporta uno stato ansioso da parte del soggetto che ne soffre verso le attività o le relazioni sociali alle quali esso è esposto.

Fondamentale è la diagnosi di fobia sociale per poter intervenire sul disturbo in tempo, poiché ricordiamo che generalmente, nella maggior parte dei casi il decorso di questa malattia è cronico, inoltre, può mostrare un grado variabile di gravità col protrarsi del tempo. L’esordio è in genere associato alla fanciullezza e all’adolescenza e quindi è in questo periodo che tale disturbo viene riconosciuto, ma una diagnosi differenziale specialistica fatta in tempo può sicuramente migliorare il favorire della socializzazione in tale soggetto.

fobia sociale

fobia sociale

Per quanto riguarda allora il trattamento dopo una diagnosi di fobia sociale, sono utilizzabili sia l’approccio psicoterapico che quello farmacologico, anche combinandoli insieme, se è il caso. La terapia con un supporto anche di tipo farmacologico infatti, è sicuramente favorita nel caso di questo disturbo d’ansia.

Fobia sociale cura

Per quanto riguarda la terapia psicoterapica ovvero la cura per la fobia sociale, è da favorirsi il modello cognitivo-comportamentale, il quale mira al cambiamento del comportamento e della cognizione. Per quanto riguarda invece l’aspetto di tipo farmacologico e quindi medico, vengono utilizzati per lo più ansiolitici o antidepressivi per la cura di questo disturbo.

Se non vuoi prendere medicine per  combattere questi malesseri abbiamo pubblicato un articolo molto utile sui ansiolitici naturali.

In generale quindi, questi sono i trattamenti più efficaci nella cura del disturbo di fobia sociale, ma queste terapie non escludono che ce ne siano anche altri migliori per il superamento dell’ansia ed il miglioramento dei sintomi di tale disturbo.

Quello che va detto però, è che è proprio l’utilità clinica di una singola diagnosi, ciò che determina la strategia di trattamento da utilizzare per il disturbo socio fobico di ogni singolo bambino.

Infatti, è proprio la diagnosi che porta al trattamento di ciascun paziente nel contesto del suo sviluppo, della sua situazione familiare ed anche del suo ambiente sociale. Inoltre, se vogliamo attuare un trattamento di risoluzione al disturbo socio fobico di un bambino, soprattutto se in età pediatrica ad esempio, è evidente che bisogna tenere in considerazione l’importanza della famiglia all’interno del trattamento stesso.

Da qui ne deriva infatti una grande utilità pratica rispetto alla cura del disturbo in sé. Parlando ancora di bambini inoltre, c’è da dire che il trattamento farmacologico va valutato molto bene prima di essere somministrato ad un bimbo; bisogna infatti valutare se il farmaco è la giusta via da intraprendere nella cura di un particolare caso diagnosticato di fobia sociale in un bambino.

Una volta che comunque è stata fatta la diagnosi di fobia sociale, sono da stabilire tutte le decisioni in merito al trattamento, che dovrebbero prima di tutto riguardare l’inquadramento generale della malattia e della gravità di questa attualmente, ma anche la sua probabile evoluzione nel tempo, se ad esempio la condizione di disturbo non dovesse venir trattata con adeguate cure. Una volta deciso in favore di un determinato trattamento, i tempi su cui agire sono davvero fondamentali, soprattutto quando la situazione si risolve spontaneamente e allora non è il caso di prescrivere nuovi interventi di trattamento del disturbo stesso.

Fobia sociale diagnosi e cause

Ciò che caratterizza il disturbo di fobia sociale rispetto a tanti altri disturbi, è l’ansia.

L’ansia che prova il soggetto che ne soffre, lo porta ad esprimersi in modi controversi, ad avere comportamenti, emozioni ed azioni paradossali, proprio perché spinto dalla paura, si sente in colpa e si vergogna di ciò che prova e che fa, ha paura della propria prestazione e del giudizio degli altri su questa e su se stesso.

Inoltre, di solito il soggetto socio fobico teme solamente una situazione sociale in particolar modo, ma ci sono anche casi in cui la paura è generalizzata e comprende la maggior parte delle situazioni sociali che comportano una prestazione pubblica e quindi possibili giudizi da parte degli altri verso il proprio operato ed ogni tipo di interazione sociale.

In questo caso allora, si parla di disturbo di fobia sociale generalizzata, che spesso comprende anche una manifestazione di deficit delle capacità sociali ed una grave compromissione del funzionamento. La diagnosi comunque, non viene effettuata se si parla di disturbi mentali. La fobia sociale generalizzata si può anche sovrapporre al disturbo evitante di personalità, che ha una diagnosi diversa e separata dal disturbo di fobia sociale.

In genere, il decorso di tale malattia è cronico, anche se molto raramente è invalidante. L’esordio del problema è tipico della fase adolescenziale, dopo aver avuto una storia di passata inibizione sociale durante il periodo della fanciullezza.

Spesso si vorrebbe risolvere il problema ma non si trovano i rimedi giusti.

A volte però, l’esordio di tale disturbo avviene all’improvviso in risposta ad uno stimolo stressante o ad un trauma. Per fare un’adeguata diagnosi allora, c’è prima di tutto bisogno che il soggetto stesso si renda conto dell’irrazionalità dei propri gesti e pensieri, della sua paura e della conseguente sua reazione.

Tutto ciò, può però non avvenire nei bambini, soprattutto se in tenera età; questo accade perché il bimbo piccolo non riesce ad attribuire a cosa è dovuta l’ansia che prova e spesso questa sua paura sfocia in pianti e crisi.

Per poter effettuare una diagnosi di fobia sociale allora, la durata dei sintomi richiesta è di almeno 6 mesi, per coloro i quali non hanno ancora compiuto i 18 anni di età. Una diagnosi differenziale inoltre, dovrebbe anche tener conto di vari aspetti, quali ad esempio il bambino timido o esitante. Spesso infatti, questo disturbo è accompagnato da altri tipi di disturbi d’ansia, quali ad esempio il disturbo d’ansia generalizzato e via dicendo.

Ricapitolando dunque, i criteri diagnostici per la fobia sociale, convergono in questi punti cardine del disturbo: la paura marcata e persistente per una o anche più situazioni o prestazioni sociali, l’ansia, che può anche assumere la forma di un attacco di panico, causato dalla situazione stessa, il riconoscimento del soggetto stesso della propria eccessiva ed irragionevole paura, il temere e l’evitare delle situazioni sociali temute, l’ansia anticipatoria o il disagio nella situazione sociale ed il fatto che quest’ansia interferisca considerevolmente con le normali abitudini quotidiane della persona affetta da tale disturbo, con l’attività lavorativa o scolastica ad esempio, o con le attività e le relazioni di tipo sociale.

Leave a Reply

ATTIVA COOKIES
X
Chiudi questa finestra e acconsenti ai cookie su questo sito Ok

PRIVACY POLICY

Proteggere la sicurezza e la privacy dei vostri dati personali è importante per questo sito, che agisce in conformità con le leggi attualmente in vigore sulla protezione e sulla sicurezza dei dati personali. Confidiamo che le norme sotto riportate vi aiutino a capire quale genere di dati siamo soliti raccogliere, come li utilizziamo e li salvaguardiamo e con chi li condividamo.

Dati personali

Tramite la visita al proprio sito web, non raccogliamo alcun Vostro dato personale (es. nome, indirizzo, telefono, indirizzo e-mail), a meno che Voi non acconsentiate a fornirlo volontariamente (per es. mediante una registrazione al forum, alla newsletter ecc.). Ogni consenso può essere revocato in qualsiasi momento. Avrete la facoltà di esercitare i diritti previsti dall’art. 7 D. Lgs. 30/06/2003, N. 196, in particolar modo avrete diritto di recedere dalla registrazione in qualsiasi momento e senza alcuna penale.

Scopo del trattamento

A seguito di quanto prescritto dal D. Lgs. 30/06/2003, N. 196 riguardante il “Codice in materia di protezione dei dati personali”, Vi segnaliamo le finalità e modalità di trattamento cui sono destinati i dati personali da Voi eventualmente forniti.
Ai sensi dell’art. 11 della legge citata, tali dati saranno oggetto da parte nostra di trattamenti informatici o manuali come definito dall’art. 4, comma 1, lettera a) della legge, per finalità di:
a) adempimenti di legge connessi a norme civilistiche, fiscali, contabili, ecc., gestione amministrativa del rapporto, adempimento di eventuali obblighi contrattuali, supporto ed informazione tecnica in merito ai prodotti ed ai servizi oggetto del rapporto;
b) verifica della soddisfazione degli utenti, analisi di mercato e statistiche;
c) informazione su future attività commerciali ed annunci di nuovi prodotti, servizi ed offerte da parte e non da altre società dalle quali decliniamo ogni responsabilità sull’ invio di materiale informativo o “spamming” tramite posta elettronica
d) iniziative promozionali e pubblicitarie destinate al mercato;
e) eventuali analisi e valutazioni economico-finanziarie.

Rimediansia.com non raccoglierà in nessun caso i dati “sensibili” di cui all’art. 62 del D. Lgs. 30/06/2003, N. 196.

Link ad altri Siti Web

Sulle pagine web di questo sito si possono trovare collegamenti ipertestuali (Hyperlink) con altri siti web, proposti per fornire un servizio migliore ai propri utenti o per proporre partner e fornitori di servizi.
Non sono in alcun modo responsabile del contenuto dei siti web ai quali gli utenti dovessero eventualmente accedere.

Sicurezza

Per proteggere i vostri dati personali contro la distruzione, la perdita o l’alterazione accidentale o impropria, e contro l’accesso o la divulgazione non autorizzati, ho previsto misure di sicurezza di natura tecnica e organizzativa, impedendo l’accesso ai non autorizzati per quanto riguarda la gestione dei dati raccolti dal sito.

Domande e Commenti

Rimediansia.com si impegna a rispondere ad ogni domanda posta in merito alla privacy e a farlo nel più breve tempo possibile al fine di garantire la trasparenza dei propri scopi commerciali. Rimediansia.com si impegna inoltre a fornire tramite i propri mezzi di comunicazione informazioni dettagliate in caso di eventuali cambiamenti del testo sulla privacy, causato da variazioni di strategie commerciali o dal cambiamento delle normative attualmente in vigore. Per maggiori informazioni potete quindi contattarci utilizzando la form che si trova nella sezione contatti.
Presa conoscenza della nota informativa acconsento alla comunicazione ed al trattamento dei miei dati, così come indicato nella nota informativa.

Uso dei cookie

Questo sito utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine.
Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente.
Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.
Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

  • memorizzare le preferenze inserite
  • evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password
  • analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti da Rimediansia.com per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti

Tipologie di Cookie utilizzati da Rimediansia.com

A seguire i vari tipi di cookie utilizzati da Rimediansia.com in funzione delle finalità d’uso

Cookie Tecnici

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

  • persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
  • di sessioni: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser.

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. Rimediansia.com userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.


Secondo la normativa vigente, non siamo tenuti a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

  • Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
  • Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.


Cookie utilizzati da Rimediansia.com

A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito:

PHPSESSID: Cookie necessario a WordPress. termina con la sessione
_ga: Google Analytics utilizzato per distinguere gli utenti (nuovi o di ritorno), termina in 2 anni.
_gat: Google Analytics utilizzato per determinare l’utilizzo in tempo reale dell’utente sul nostro sito , termina in 2 ore.
fraction_post_view_count: Cookie necessario al nostro tema per conteggiare il numero di visite ad un post. Termina in 24 ore.

Cookie di terze parti:

  • mediaplex.com (doubleclick -adsense):
    • A5 – persistente
    • S_ – persistente
    • mojo3 – persistente
    • rts – persistente
    • svid – persistente
    • u2 – persistente
  • Facebook:
    • act – sessione
    • c_user – persistente
    • csm – persistente
    • datr – persistente
    • fr – persistente
    • i_user – sessione
    • lu – persistente
    • p – sessione
    • presence – sessione
    • s – persistente
    • x-src – persistente
    • xs – persistente
    • datr – persistente
    • lu – persistente
  • Google +
    • AID – persistente
    • APISID – persistente
    • HSID – persistente
    • NID – persistente
    • OGP – persistente
    • OGPC – persistente
    • PREF – persistente
    • SAPISID – persistente
    • SID – persistente
    • SSID – persistente
    • TAID – persistente
    • OTZ – persistente
    • PREF – persistente
    • ACCOUNT_CHOOSER – persistente
    • GAPS – persistente
    • LSID – persistente
    • LSOSID – persistente
    • RMME – persistente
  • Twitter
    • __utma – persistente
    • __utmv – persistente
    • __utmz – persistente
    • auth_token – persistente
    • guest_id – persistente
    • pid – persistente
    • remember_checked – persistente
    • remember_checked_on – persistente
    • secure_session – persistente
    • twll – persistente
    • dnt – persistente
    • eu_cn – persistente
    • external_referer – persistente

Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Disabilitazione dei cookie su Firefox 

Disabilitazione dei cookie su Chrome

Disabilitazione dei cookie su Internet Explorer

Dsabilitazione dei cookie su Safari 

Disabilitazione dei cookie su Opera 


Come disabilitare i cookie di servizi di terzi


Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.