Insonnia in gravidanza

L’insonnia in gravidanza più o meno seria, a seconda dei trimestri di gestazione, è un fatto del tutto naturale.

La neo-mamma deve affrontare tutta una serie di cambiamenti sia fisici che nel proprio stile di vita. Nello scorso articolo abbiamo parlato della depressione post parto e dei consigli per affrontarla.

E’ senz’altro un periodo di notevole tensione, l’urgenza di urinare sempre più spesso, il vomito e per non parlare dei calcetti che il bimbo da, nell’insieme non aiutano certo a prendere facilmente sonno ed un riposo ristoratore diventa quasi un sogno.

Insonnia in gravidanza? Scopri il dolce dormire

Perché i nove mesi della gravidanza non diventino un incubo, facendovi arrivare al momento del parto del tutto stravolte, è bene prendere delle precauzioni che indubbiamente vanno a variare la vostra vita di tutti i giorni.

Non fate pasti abbondanti sia a pranzo che a cena, in modo da favorire la digestione, di sera scegliete una cena leggera ricca di alimenti che conciliano il sonno, come carboidrati complessi e frutta ricca di potassio, evitate assolutamente sostanze ricche di caffeina e soprattutto il fumo.

Una dieta anti depressione può sicuramente venire utile per lenire i sintomi e le problematiche causate dal non dormire in maniera ottimale.

Insonnia in gravidanza

A volte l’insonnia in gravidanza è favorita dalla posizione che si assume a letto, cercate di trovarne una che non sia scomoda per voi e per il bimbo in grembo.

Meglio la posizione su di un fianco, specie il sinistro, in modo che il peso del bambino non affatichi la schiena della mamma e non comprima la vena cava inferiore, atta a permettere una corretta circolazione sanguigna tra il cuore e gli organi.

Anche il materasso deve risultare confortevole, ma non troppo molle, per evitare contratture e dolori muscolari, si può optare per quello in lattice, unitamente ad una rete a doghe.

Benefico un  bagno caldo e rilassante, con oli essenziali, fatto prima di coricarsi, o un bel bicchiere di latte caldo con il miele.

Una volta a letto, se il sonno stenta ad arrivare, invece di rigirarvi tra le lenzuola, dedicatevi alla lettura, magari di un libro noioso, ascoltate della musica rilassante oppure alzatevi e passeggiate.

E’ ampiamente consigliato svolgere anche esercizi di meditazione contro ansia e stress come spiegato nell’articolo.

In caso di insonnia in gravidanza ostinata è meglio non ricorrere a farmaci di sintesi, se non è strettamente necessario e sotto controllo medico, possono aiutare i rimedi fitoterapici sotto forma di gocce o di tisane, magari a base di camomilla, melissa, tiglio o passiflora.

L’attività fisica, sempre moderata, specie se praticata all’aria aperta, aiuta ad alleviare il gonfiore alle gambe e ad allentare la tensione nervosa e l’insonnia, rendendo la neo-mamma più serena.

Se tutto ciò non vi è d’aiuto, l’unico rimedio che vi resta è quello d’imparare a conviverci, cercando per quando vi è possibile di sopperire al mancato sonno notturno con piccoli riposini nel pomeriggio, ma senza esagerare, altrimenti la sera sarà ancor più difficile addormentarsi.

Affronta l’insonnia con i rimedi naturali, scopri la nostra guida

rimedi contro l'ansia

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.