Insonnia d’Amore

Se parliamo di insonnia d’amore, probabilmente il nostro pensiero corre al romantico film di qualche anno fa, coronato da un lieto fine (come ogni film romantico che si rispetti) per i due innamorati.

Peccato che l’insonnia d’amore non sia solo un’invenzione cinematografica o letteraria: i problemi che possono inevitabilmente andare a influenzare un rapporto affettivo si ripercuotono spesso sulla qualità del nostro sonno.

Molti di noi (probabilmente quasi tutti) hanno sofferto le “pene d’amore”: un sentimento non ricambiato, una storia in profonda crisi oppure definitivamente chiusa.

E in tutti questi casi, ai problemi a livello affettivo si sono aggiunte anche le conseguenze che queste situazioni hanno portato a livello fisico: solo per ricordare le più diffuse inappetenza, mal di testa, depressione e insonnia.

Insonnia d’amore: un dolore fisico

Per quanto possa sembrare incredibile, diversi studi scientifici hanno dimostrato che le reazioni che ha il nostro cervello quando si trova a fronteggiare una situazione affettiva compromessa (come un amore non corrisposto) sono identiche a quelle riscontrate quando proviamo un dolore fisico.

Questo vuol dire che “soffrire per amore” non è soltanto un modo di dire: si tratta di una situazione di grave stress e se non interveniamo a rimediare in tempo, le conseguenze (come l’insonnia o la depressione vera e propria) potrebbero farsi sentire presto.

Perchè ci svegliamo durante la notte? Scopri qui le cause più diffuse dei risvegli notturni

Insonnia d’amore e mal d’amore: come curarli?

Se un dolore è fisico esistono farmaci che possono eliminarlo: ma lo stesso non è possibile fare per quel che riguarda una situazione come l’insonnia d’amore.

Pur essendo vero che sono disponibili dei farmaci che ci permettono di combattere i sintomi, gli effetti collaterali cui andiamo a esporci sono troppi e troppo gravi: il gioco non vale decisamente la candela.

Inoltre, prendere dei sonniferi per risolvere il problema dell’insonnia vuol dire non arrivare alla radice del malessere: appena smessi i farmaci (o diminuita la dose) i problemi del sonno (con tutte le loro conseguenze) si ripresenteranno in tutta la loro gravità.

Vediamo allora alcuni passi che possiamo compiere per combattere l’insonnia d’amore e quindi recuperare una qualità del sonno migliore.

Insonnia d’amore: isolare il problema

Dobbiamo sempre ricordare che l’insonnia è una delle conseguenze dello stress generato dai problemi legati a un rapporto affettivo: quindi, se non individuiamo e risolviamo questi problemi, l’insonnia d’amore continuerà a farci compagnia nelle nostre notti.

Capire dove si situa il problema e cercare di risolverlo è il primo passo per combattere l’insonnia: sempre riprendendo una metafora poetica, quando il nostro cuore avrà smesso di soffrire, anche il nostro corpo starà meglio.

Insonnia d’amore: i rimedi naturali

insonnia d'amore

Ma ricordiamoci che è spesso impossibile risolvere i problemi della sfera affettiva con un tocco di bacchetta magica: servono tempo e impegno e durante questo processo dobbiamo trovare un modo di attenuare il problema dell’insonnia.

Abbiamo già visto come i farmaci ipnotici non possano essere considerati la soluzione migliore, perchè rischiano di creare dipendendenza e alterano la normale qualità del sonno.

Invece i rimedi naturali possono davvero aiutarci a combattere l’insonnia d’amore, facendo prima di tutto in modo di abbassare i livelli di stress durante la giornata.

Un livello di stress e di ansia generalizzata più basso può aiutarci a dormire meglio: i sistemi a nostra disposizione sono molteplici e tutti molto efficaci.

Insonnia d’amore: ansiolitici naturali e melatonina

Per combattere l’insonnia possiamo provare gli ansiolitici naturali (il più conosciuto è sicuramente la camomilla) che ci permettono di diminuire i livelli di stress accumulati durante il giorno.

Inoltre possiamo provare a utilizzare la melatonina: si tratta di un rimedio naturale specificamente indirizzato a migliorare la qualità del sonno, ripristinando quell’equilibrio interno che è alla base del corretto funzionamento del meccanismo sonno – veglia.

La melatonina è particolarmente utile se la nostra insonnia è quella tipica dei “gufi”: se cioè il nostro problema è quello di addormentarsi con facilità e proprio in questo caso provare l’assunzione di questo integratore può dare buoni risultati.

Insonnia d’amore: le tecniche di rilassamento

Anche mettere in atto alcuni semplici comportamenti può risultare utile per abbassare il livello di stress: l‘attività fisica, la meditazione e i massaggi praticati in modo regolare possono aiutarci a migliorare la qualità del riposo notturno.

Risolvere i problemi alla base dell’insonnia d’amore può non essere semplice: ma mentre cerchiamo di risolvere la causa, i rimedi naturali possono aiutarci a combattere le conseguenze più immediate in modo efficace.

Scopri come liberarti definitivamente dall’insonnia in poche e semplici mosse

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.