Come combattere lo stress: cause, sintomi e rimedi efficaci

Come combattere lo stress senza farmaci

A volte può sembrare che non ci sia nulla che si possa fare per combattere lo stress della vita quotidiana: bollette che non smettono di arrivare, giornate che, ahimè, non possono avere più di 24 ore-e quindi non si ha il tempo materiale di fare tutto ciò che si desidera-, il lavoro e la famiglia sono sempre più esigenti.

Sei stressato? Impara come combattere stati di stress e ansia.

È arrivato il momento di dire basta e riprendere il controllo della nostra vita. Sai che la consapevolezza di poter tenere a bada è la regola base per combattere lo stress? Sì, perché questo è causato da una vasta serie di fattori: i pensieri, le emozioni, la pianificazione e il modo di trattare con i problemi.

Il passo più importante per gestire lo stress è quello di identificarne la fonte. Non è sempre semplice e rapido, perché le fonti di stress non sono sempre evidenti, ma andiamo per gradi e impariamo a riconoscerne una alla volta: se siamo spesso preoccupati per scadenze imminenti sul lavoro, questa, per esempio, è una delle fonti di stress!

Come combattere lo stress

La vita moderna è piena di complicazioni, scadenze, frustrazioni e richieste di ogni genere. Per molte persone lo stress è così comune che è diventato un modo di vivere. Lo stress, però, di per sé non è sempre un fattore negativo, ma affrontato a piccole dosi può aiutare a svolgere sotto pressione le nostre mansioni quotidiane e motivarci a fare del nostro meglio.

Ma nel momento in cui siamo costantemente sotto stress, la mente e il corpo ne pagano un caro prezzo. Per proteggerci da questo, è necessario riconoscere le cause e sintomi dello stress per poterne prendere le corrette misure e ridurre gli effetti negativi.

 I sintomi dello stress

Lo stress non è altro che la risposta del nostro corpo a tutti quegli eventi quotidiani che ci fanno sentire minacciati o turbati in qualche modo; in parole più semplici, si tratta di una protezione del nostro stesso organismo che ci mette in allarme.

Lo sperimentiamo ogni giorno: durante un colloquio di lavoro, alla finale del campionato dove militiamo, prima di un esame o un’interrogazione a scuola. A lungo andare, però, tutto questo causa gravi danni alla nostra salute, all’umore e alla produttività, disturbando così le interazioni sociali e peggiorando la qualità della vita.

Ecco i sintomi dello stress che possiamo riconoscere facilmente:

  • Problemi di memoria e poca capacità di concentrazione;
  • Scarsa capacità di giudizio;
  • Vedere solo il negativo;
  • Costante preoccupazione;
  • Malumore, irritabilità, agitazione e incapacità di rilassarsi;
  • Senso di solitudine e di isolamento;
  • Depressione o infelicità generale;
  • Fitte al petto, tachicardia notturna, diarrea e/o costipazione, nausea, vertigini;
  • Perdita del desiderio sessuale;
  • Mangiare di più o di meno delle nostre abitudini;
  • Dormire troppo o troppo poco;
  • Procrastinare o trascurare le responsabilità;
  • Uso di alcol, sigarette o droghe per rilassarsi;
  • Abitudini nervose (ad esempio mangiarsi le unghie)
  • Cuore in gola e palpitazioni.

Teniamo ben presente che tali sintomi possono sì essere collegati allo stress, ma è sempre meglio consultare un medico per averne la totale certezza.

Le cause dello stress

Siamo soliti pensare che le cause dello stress siano tutti fattori negativi, per esempio turni di lavoro troppo faticosi o un rapporto di amicizia incrinato. Tuttavia, tutto ciò che ci porta grandi responsabilità o ci costringe a stravolgere le nostre abitudini (nascita di un figlio, un nuovo lavoro, una promozione, ecc…) può essere fonte di stress. Naturalmente, non tutto lo stress è causato da fattori esterni, ma può anche essere auto-generato, ad esempio, quando ci preoccupiamo troppo di qualcosa che può o non può accadere o formuliamo pensieri irrazionali e pessimisti sul futuro della nostra vita.

Quali sono le cause di stress dipende, almeno in parte, dalla nostra percezione di esso; quello che è stressante per noi può non turbare qualcun altro. Ad esempio, il tragitto alla mattina casa-lavoro può renderci tesi e nervosi perché ci preoccupiamo del traffico che ci farà fare tardi in ufficio; altri, invece, potrebbero trovarlo rilassante perché permette di avere altro tempo per godersi un po’ di sana musica in auto mentre si guida.

Tecniche e consigli per gestire e combattere lo stress

Non tutte le fonti di stress possono essere evitare, ma possiamo affrontarle e imparare a gestire lo stress in modo sano.

Vediamo quali sono i passi più importanti per combattere lo stress quotidiano:

  • Imparare a dire “no” – conosci i tuoi limiti; se non puoi fare una determinata cosa, non farla;
  • Evitare le persone che causano stress – se qualcuno provoca costantemente stress nella nostra vita, cerca di limitare la quantità di tempo da passarci insieme o, meglio ancora, termina il rapporto con essa, se possibile;
  • Prendi il controllo del tuo ambiente – se il telegiornale della sera ti rende ansioso, spegni il televisore che ti mette solo ansia e paura del futuro. Se il traffico di rende teso, prendi una strada più lunga, ma meno trafficata. Se andare al mercato è un compito spiacevole, fai la spesa online, ecc…;
  • Evita argomenti scottanti – se ti senti turbato a parlare di religione o di politica, scansali dalla tua conversazione;
  • Prepara una lista di cose da fare – analizzare la pianificazione, le responsabilità e le attività quotidiane. Ciò che non è realmente necessario, non farlo e occupa quel tempo per i tuoi hobby!

Se non è possibile evitare i fattori di rischio, allora il modo migliore per gestire lo stress è cambiare il nostro modo di affrontarlo. È possibile adattarsi alle situazioni stressanti e ritrovare il nostro senso di autocontrollo, modificando le aspettative e l’atteggiamento.

  • Ristruttura i problemi – provate a vedere le situazioni stressanti da una prospettiva più positiva. Piuttosto che fumare di rabbia per un ingorgo stradale, guardalo come un’opportunità per riorganizzarti, ascoltare la tua stazione radio preferita o goderti un po’ di tempo da solo;
  • Regola i tuoi standard – il perfezionismo è una delle principali fonti di stress evitabili. Preparati per il fallimento, chiedendoti la perfezione, sii a posto mentre ricevi un “buono”!
  • Focalizzati sul positivo – quando lo stress arriva, prenditi un momento per riflettere su tutte le cose che apprezzi nella tua vita, comprese le tue qualità positive.

Queste semplici strategie possono aiutarti a imparare a gestire lo stress della vita!

One Response

  1. Diana

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.