Come Combattere l’Ansia? Impariamo Come Vivere Sereni

Vivere con un senso costante di ansia può rivelarsi molto difficile: infatti si tratta di una sensazione che influisce in modo molto marcato su come ci rapportiamo con il mondo esterno.

Questo vuol dire che se l’ansia fa da padrona nelle nostre giornate, diventa difficile gestire i nostri rapporti con le altre persone, sia nella sfera privata che nell’ambito lavorativo: e le conseguenze, a lungo andare, possono essere davvero problematiche.

Ma allora possiamo chiederci come combattere l’ansia e tornare “liberi” di vivere la nostra vita? Vediamo alcune tecniche che,  se messe in pratica con costanza, possono aiutarci a combattere gli stati ansiosi in modo efficace e naturale.

Scopri come l’esercizio fisico può aiutarti a combattere l’ansia

Come combattere l’ansia: primo, conoscere il nemico

Per combattere gli stati ansiosi, dovremmo prima di tutto capire quali sono le loro cause: capire da dove deriva la nostra ansia è il primo passo per controllarla e liberarsene.

Per fare questo esiste uno strumento utile e semplice: il diario. Non si tratta di annotare ovviamente le nostre attività quotidiane nel dettaglio, ma semplicemente indicare qual è il nostro livello di ansia.

Per fare questo potremo usare una scala (tranquillo, preoccupato, nervoso, sul punto di esplodere) con cui individuare il nostro livello di ansia rapportato agli accadimenti della giornata.

Mettere su carta il nostro livello di ansia ci aiuterà capire di più di quelle che sono le cause che lo originano: pensiamo a una notazione come “Oggi avevo una presentazione importante, ero molto nervoso, temevo di fare un buco nell’acqua e di fare brutta figura con il capo”.

In poche righe abbiamo individuato la situazione contingente che ha causato l’ansia (la presentazione) e i nostri timori (sbagliare e perdere prestigio agli occhi di un superiore).

Si tratta di una base importante da cui possiamo iniziare a lavorare: ricordiamoci che conoscere il nemico è la prima arma per sconfiggerlo.

Come combattere l’ansia: parola d’ordine, rilassarsi

come combattere l'ansia

Una tecnica di rilassamento può essere un valido alleato contro l’ansia: esistono diverse tecniche di rilassamento che possono aiutarci a combattere gli stati ansiosi, l’importante è trovare quella che fa per noi e praticarla con la giusta costanza.

Probabilmente non vedremo dei risultati immediati: qualsiasi sia la tecnica di rilassamento che scegliamo (yoga, training autogeno e meditazione possono essere delle valide alternative) è necessario praticarle per qualche tempo, in modo da padroneggiarle, prima di ottenere dei risultati nel controllo dell’asia.

Essere consci di questo fattore è importante, perchè, se pensassimo di aver trovato un rimedio simile a un colpo di bacchetta magica, probabilmente rimarremmo delusi e questo non farebbe altro che aumentare la nostra ansia, in un circolo vizioso in cui è importante non cadere.

Scegliamo un momento preciso della nostra giornata da dedicare alla tecnica di rilassamento che abbiamo scelto: all’inizio l’opzione migliore potrebbe essere di dedicarvi una parte della serata, quando gli impegni lavorativi e quelli familiari sono già, per così dire, esauriti.

In questo modo dovremmo riuscire a far diventare quella del rilassamento una buona abitudine, che poi, con l’esperienza, potremmo praticare anche in altri momenti della nostra giornata, quando più ne sentiamo il bisogno.

Scopri in questo libro digitale come mettere fine all’ansia in modo definitivo e naturale.

Come combattere l’ansia: muoversi, muoversi

L’esercizio fisico può essere una via semplice per scaricare l’ansia che attanaglia le nostre giornate: oltre al beneficio fisico che possiamo ricavare da un’attività regolare, anche le condizioni del nostro sistema nervoso miglioreranno.

In parte questo dipende da un principio chimico: l’esercizio fisico porta il nostro organismo a produrre endorfine, che ci aiutano a sentirci bene.

Inoltre, il movimento ci permette di scaricare le tensione e “staccare” la mente: non importa quale attività pratichiamo (va benissimo anche fare una passeggiata all’aperto durante la giornata), l’importante è che sia un’attività per noi piacevole.

Infatti, se scegliamo uno sport o un’attività fisica che non ci piace (per esempio un corso in palestra anche se preferiamo muoverci all’aria aperta), rischiamo di ottenere un risultato negativo.

In primo luogo perchè saremo portati a trovare qualsiasi scusa per saltare la sessione di allenamento (“è tardi, sono stanco, ho troppi impegni, ci andrò la prossima volta” solo per ricordare le più comuni) e poi perchè trasformeremo quella che dovrebbe essere un’occasione di combattere l’ansia in un’altra fonte dell’ansia stessa.

Per questo, cerchiamo di assecondare il nostro istinto nella scelta dell’attività da praticare: quello che ci piace ci fa anche bene.

Rricordiamoci poi un fattore molto importante relativo all’allenamento all’aria aperta. Esporsi al sole durante la giornata ci permette di migliorare la nostra salute (ci aiuta a sintetizzare la vitamina D) e a prevenire e combattere la depressione.

Capire come combattere l’ansia con sistemi semplici ci permette di combattere una battaglia non facile, ma che con i giusti mezzi possiamo vincere.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.