Combattere l’ansia: 6 tecniche naturali di auto aiuto

Combattere l’ansia

Quali sono le tecniche di auto aiuto per combattere l’ansia e i suoi attacchi? Ecco le 6 mosse vincenti per mantenere l’autocontrollo.

Specialmente se non si tratta di attacchi particolarmente gravi, ma piuttosto di un periodo in cui vi sentite particolarmente stressati, o se l’ansia è ai suoi primi stadi, le tecniche di auto controllo dell’ansia possono essere molto efficaci.

D’altra parte è bene precisare che se le vostre paure e gli attacchi di ansia sono diventate così grandi che stanno causando problemi estremamente gravi da intaccare la vita quotidiana, è importante cercare un aiuto professionale.

Anche nel caso in cui vi sono diversi sintomi fisici accompagnati dall’ansia, dovreste prendere in considerazione di consultare un medico, che si assicurerà che l’ansia non sia causata da un disturbo fisico (problemi alla tiroide, ipoglicemia, asma).

Combattere l'ansia

Combattere l’ansia

Ma vediamo intanto quali sono le tecniche di auto aiuto che possono aiutare in caso di ansia:

1) Combattere l’ansia scrivendo

Scrivete le vostre preoccupazioni. Tenere un taccuino e una matita sempre con voi, o se preferite digitate i pensieri negativi su un computer portatile o sul vostro smartphone è molto utile per sfogare l’ansia e le preoccupazioni.

Quindi, ogni volta che si verifica un attacco d’ansia o che vi sentite eccessivamente preoccupati, scrivere le vostre preoccupazioni.

Scrivere è un lavoro relativamente impegnativo per il vostro cervello, certamente più che semplicemente pensare: in questo modo l’attività impegnativa contribuirà a far scomparire presto i vostri pensieri negativi.

2) Dedicatevi all’ansia

Proprio così: dedicatevi ad un momento di ansia. O meglio: ritagliatevi i vostri “10 minuti di ansia” ogni giorno, alla stessa ora, facendo sì che diventi un rito. In quel momento sarete liberi di dedicarvi solo alle vostre preoccupazioni.

Durante il “periodo di preoccupazione”, cercate di concentrarvi solo sui vostri pensieri negativi, ma senza cercare di correggerli.
Il resto della giornata, però, deve essere completamente libera dall’ansia. Quando vi accorgete che i pensieri negati vi stanno entrando prepotentemente in testa, annotateli ed imponetevi di “rinviare” il tutto ai vostri 10 minuti di preoccupazione.
Sembrerà pure un’abitudine bizzarra, ma per contrastare l’ansia è una tecnica di auto aiuto davvero efficace.

Ecco una meditazione da fare a casa tua per combattere l’ansia–>> clicca qui sotto e fai partire l’audio

3) Accettate l’incertezza

Purtroppo, preoccuparsi di tutto ciò che potrebbe andare male non rende la vita più prevedibile, al contrario servirà solo a non farvi godere le cose belle che accadono quotidianamente.

Imparare dunque a “vivere nel qui ed ora”, accettando l’incertezza senza pretendere di trovare sempre soluzioni immediate ai problemi della vita.

4) Prendetevi cura di voi stessi

Praticate regolarmente delle tecniche di rilassamento, come la meditazione, il training autogeno o la semplice respirazione profonda.

Sarete stupiti da come possano aiutarvi enormemente a ridurre i sintomi dell’ansia, portandovi una piacevole sensazione di relax e benessere emotivo.

5) Adottare sane abitudini alimentari

E’ proprio vero, il cibo c’entra sempre! Iniziate la giornata con una prima colazione completa (no alla sola tazzina di caffè!), e continuate con frequenti piccoli pasti durante la giornata.

Restare diverse ore senza mangiare contribuisce ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue, cosa che contribuisce a farvi sentire ancora più ansiosi.

6) Adottare sane abitudini di vita

Fumare la classica sigaretta nei momenti di tensione non aiuterà a farvi stare meglio, anzi.
Senza contare che, come abbiamo detto più e più volte si tratta di veri e propri veleni per il nostro organismo.
Al contrario, l’esercizio fisico è una vera e propria medicina naturale contro lo stress e l’ansia.

Non è necessario praticare uno sport agonistico o di squadra, che potrebbe invece essere fonte di stress; viceversa una corsa di mezz’ora al giorno in un parco, una sessione di Yoga o ancora il Tai Chi sono veri e propri toccasana e supportano le tecniche di auto aiuto.

Ricordate infine che la mancanza di sonno può aggravare pensieri e sentimenti ansiosi, cercate dunque di dormire (bene!) dalle 7 alle 9 ore per notte.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.