Attacchi di panico cosa fare? Sintomi, cause e rimedi

Un attacco di panico è un improvviso aumento di ansia opprimente e di paura. Il tuo cuore batte all’impazzata e non sei in grado di respirare, ti sembra di impazzire. Se non curato, l’attacco di panico può portare a un vero e proprio disturbo.

Sai che è possibile combattere gli attacchi di panico per riprendere il controllo della tua vita? La prima cosa è conoscerne i sintomi, capire la durata e come prevederli.

attacchi di panico

attacchi di panico

Se non sai cosa fare contro gli attacchi di panico e ansia, in questa pagina trovi informazioni e rimedi naturali dettagliati per combattere questo problema in modo efficace. Cosa fare subito in caso di attacco di panico e molto altro.

Per prima cosa vediamo i sintomi principali degli attacchi di panico.

Attacchi di panico sintomi

Gli attacchi di panico spesso colpiscono quando sei lontano da casa, ma possono accadere ovunque e in qualsiasi momento. Puoi averne uno mentre sei dentro un negozio a fare shopping, mentre cammini per la strada, mentre guidi la tua automobile o sei seduto sul divano di casa. Possono colpire non solo gli adulti ma anche i bambini.

Quanto dura un attacco di panico?

I sintomi di un attacco di panico si sviluppano improvvisamente e come durata di solito raggiungono il loro picco entro dieci minuti. La maggior parte di essi si concludono entro venti-trenta minuti e raramente durano più di un’ora.

Esistono dei segnali tipici per combattere gli attacchi di panico, vediamo quali sono i sintomi:

  • Mancanza di respiro o iperventilazione;
  • Forti palpitazioni;
  • Cuore in gola;
  • Dolore o fastidi al petto;
  • Tremore o agitazione;
  • Sensazione di soffocamento;
  • Sensazione di essere in un mondo a parte;
  • Sudorazione;
  • Nausea e mal di stomaco;
  • Vertigini, senso di stordimento o svenimento;
  • Intorpidimento o sensazioni di formicolio agli arti;
  • Vampate di calore o di freddo;
  • Perdita di controllo.

1.    Difficoltà respiratorie

Se improvvisamente trovate delle difficoltà nel respirare; e sentite il vostro respiro diventare sempre meno profondo, come se la gola fosse stretta, potrebbe essere l’inizio di un attacco di panico.

Questo è molto importante da monitorare, poiché potrebbe essere il primo segno che accade.

Uno di fiori più adatti agli attacchi di panico è Rock Rose, che aiuta a sconfiggere la paura di conoscere il proprio IO.


2.    Aumento dei battiti cardiaci

Un altro probabile sintomo che potreste provare è l’aumento della pulsazione del cuore. Si

potrebbe sentire come se il vostro cuore stia per uscire dal vostro petto. Questo è anche uno dei sintomi più importanti per capire che si sta avendo un attacco di panico.

3.    Terrore

Un altro comune sintomo degli attacchi di panico è la sensazione improvvisa di totale terrore.

Vi sembrerà come se steste per morire o essere umiliati. In entrambi i casi, la sensazione è probabile che vi sopraffaccia e renda difficile l’eseguire dei pensieri.

4.    Sensazione di soffocamento o asfissia

Si potrà sentire come se la propria bocca sia coperta e la gola sia bloccata.

5.    Vertigini

Voi potreste sentire come se il terreno ondeggi sotto di voi. Tutto d’un tratto, dovrete sedervi per evitare di cadere.

Anche questo è un classico sintomo del disturbo da panico.

Hai mai provato il Magnesio per Combattere l’ansia?

Ma come possono ansia e magnesio avere un qualche legame? In altre parole, come può un minerale come il magnesio aiutare a combattere l’ansia? E fino a che punto è efficace?

6.    Sudorazione

In aggiunta ai sintomi psicologici, potreste anche cominciare a sudare per la paura o per nervosismo.

7.    Tremare

Un altro comune sintomo è il tremare. Potreste scoprire che le vostre mani tremano in modo incontrollabile; e che non c’è niente che voi potete fare per rallentarle.

8.    Nausea

È comune sentirvi come se steste per vomitare. L’impulso di sentire odori sgradevoli può ingrandire in modo rilevante questo sintomo.

9.    Formicolio

Potreste scoprire che le dita dei piedi diventino improvvisamente intorpidite e/o comincino a fremere. Anche questo è un classico sintomo dell’insorgenza di un attacco di panico.

10.    Brividi o vampate di calore

11.     La paura della morte

Improvvisamente e inspiegabilmente, vi sentirete come se steste andando a morire, anche se non avete nessuna buona ragione per credere che la vostra vita sia in pericolo.

La prossima volta che avvengono questi gravi attacchi di ansia, fate il punto sui vostri sintomi.

Chiedetevi se avvengono alcuni degli elementi di questa lista; e prendete anche in considerazione la gravità con cui si manifestano.

Mentre tutte le persone, provano queste esperienze lievemente, è raro che provino parecchi di questi stati in maniera grave entro un periodo di 10 minuti di tempo. E inoltre, è ancora più raro che ciò avvenga più volte, come risposta a specifiche situazioni.

Se questo è il vostro caso, allora probabilmente potete diagnosticare da soli il disturbo di panico.

Dopo aver visto nel dettaglio quali sono i sintomi principali degli attacchi di panico vediamo quali sono le cause.

In molti casi, gli attacchi di panico colpiscono di punto in bianco, senza alcun preavviso. Spesso senza alcuna ragione apparente. Possono persino verificarsi quando sei rilassato o addormentato. Gli attacchi di panico ricorrenti sono generalmente innescati da una specifica situazione, come, per esempio, attraversare un ponte o parlare in pubblico.

Di solito il fattore scatenante che porta l’attacco ti provoca disagio e il panico è l’unico modo che ha il tuo cervello per mandarti un segnale di allarme e dirti di scappare.

Gli attacchi di panico possono anche verificarsi anche come parte di un altro disturbo, come il disturbo di panico, la fobia sociale o la depressione. Ecco perché è importante capire gli attacchi di panico!

Ci sono molti trattamenti efficaci e strategie da prendere in considerazione per poter curarsi in completa sicurezza che approfondiremo poche righe più sotto sulla cura degli attacchi di panico.

Anche se le cause degli attacchi di panico non sono sempre chiare, la tendenza ad averne uno deve essere ricercata anche all’interno della tua famiglia.

Alcuni studi dimostrano che esiste un collegamento con le principali transizioni della vita: laurearsi ed entrare nel mondo del lavoro, sposarsi e avere un bambino, ecc… un grosso stress come la morte di una persona cara, il divorzio (a tal proposito, leggi anche il nostro articolo su come affrontare una separazione) o la perdita del lavoro può scatenare un attacco di panico. Gli attacchi di panico possono anche essere causati da condizioni mediche e altre cause fisiche.

Attacchi di panico cause

  • Storia Familiare

Mentre per questo non sempre è necessario, i ricercatori McLaughlin e Behar (2005) hanno pensato che gli attacchi di Panico (e le altre forme di GAD) sembrano essere ereditarie. Che siano tramandate geneticamente o comportamentali, gli attacchi di panico a volte persistono in più generazioni.

  • Anomalie nel Cervello

Come per altre forme di GAD, gli attacchi di panico spesso derivano dalle alterazioni chimiche nel cervello, come i problemi con l’Amigdala o dei neurotrasmettitori GABA.

  • Sostanze Stupefacenti

Un’altra comune origine degli attacchi di panico è l’abuso di sostanze. In questo caso, è molto probabile che voi conosciate l’origine del vostro problema o forse no.

Se vi trovate nella situazione, in cui pensate che il consumo dell’alcol o di droghe possa migliorare la vostra vita sociale; o di mantenere un certo tipo di stato d’animo, allora ci sono buone probabilità che i vostri attacchi di panico possono essere causati dall’abuso di sostanze.

Quando non avrete più accesso alla sostanza in questione, vi potrete trovare in una sensazione di ansia e sentirvi indifesi.
Potreste sentirvi inappropriati in una determinata situazione sociale senza l’uso della sostanza.

In alternativa, potreste utilizzare eccessivamente la sostanza; e perdere del tutto il controllo. Potreste sapere di aver perso il controllo delle vostre azioni; e, di conseguenza, iniziare a essere nel panico.

  • Eventi Stressanti

Come ogni altro tipo di GAD, gli attacchi di panico spesso possono essere causati dallo stress o da esagerate situazioni stressanti. Per esempio, potreste andare a una riunione tra conoscenti a casa di un amico. Se voi soffrite di ansia sociale, il pensiero di questo evento da solo può farvi sentire anche fisicamente debole e malato.

Una volta che vi trovate all’evento, l’essere circondati dall’altra gente comincia a farvi sentire irritabile. Vi sentite come se non riusciste a inserirvi, e vi sentite goffi e non a vostro agio. Col tempo, queste sensazioni costituiranno un attacco di panico.

Siete stati bene inizialmente, ma lo stress e i pensieri che si sono innescati sono diventati sempre più ansiosi. Alla fine, non potete più resistere; e diventate preda di un attacco di panico.

  • Nutrizione

Un’altra causa comune dei disturbi d’ansia è una cattiva alimentazione. Tra le altre cose, avere una cattiva alimentazione
aumenterà la vostra pressione sanguigna. E con un’alta pressione, rischiate di sentirvi costantemente tesi e ansiosi. Questo può rendervi molto difficile concentrarvi. Inoltre, l’aumento di peso è associato a un’alimentazione scorretta, che può farvi sentire a disagio o inadeguati nelle situazioni sociali.

Attacchi di panico cosa fare? Rimedi naturali

Shiatsu come rimedio contro attacchi di panico e ansia

Lo shiatsu, l’arte della salute giapponese, è un ottimo rimedio contro ansia e attacchi di panico. Il trattamento di riequilibrio energetico, infatti, stimola la vitalità dell’individuo conferendogli una sensazione di leggerezza e di benessere psico-fisico.

Spesso i battiti diventano accelerati, c’è iperventilazione, una forte incapacità a rilassarsi, poi l’insonnia, gli attacchi di panico, irrequietezza e sensazione di scarso equilibrio e di soffocamento.

Vuoi rimedi per rilassarti in modo naturale? Prova i nostri ansiolitici naturali specifici contro l’ansia.

A queste situazioni di disagio amplificate dai ritmi della vita moderna ci viene in aiuto lo shiatsu (dal giapponese “premere con le dita”).

Centratura, equilibrio, armonia. Lo shiatsu è una disciplina olistica. Mente, corpo e spirito sono collegati tra loro. Lo shiatsu è un lavoro profondo che l’operatore attua sul ricevente per permettergli di stimolare l’energia vitale e di favorire il naturale percorso energetico della persona. Un trattamento scioglie tensione, libera energia, migliora la funzionalità del corpo, rilassa la mente.

Lo Shiatsu è l’ideale contro attacchi di panico e ansia

Lo shiatsu è arte antica come l’uomo; da sempre, quando sentiamo dolore istintivamente portiamo le mani sulla zona dolente. Le pressioni shiatsu sono perpendicolari e vengono effettuate sui canali energetici (meridiani), quelli codificati come meridiani dell’agopuntura cinese.

I benefici di uno o più trattamenti non sono solo fisici. Agli organi infatti corrispondono anche le emozioni. I meridiani che sono maggiormente legati alle emozioni sono il cuore e il fegato. Pertanto una pulizia sui due meridiani favorisce un maggior fluire dell’energia vitale. Anche gli altri meridiani non vanno trascurati.

Una pulizia generale permette di ripristinare con profondità lo stato di benessere dell’individuo che, grazie allo shiatsu, saprà trovare da sé la direzione per stare meglio ed ascoltare i campanelli d’allarme che il corpo ci dà.

Alla base di un buon trattamento contro gli attacchi di panico ci deve essere la respirazione. Lenta e profonda favorisce una maggiore calma e concentrazione su di sé. Abbinare degli esercizi prima e dopo il trattamento facilita una buona riuscita dello stesso e maggiore consapevolezza di sé.

Chi soffre di disturbi d’ansia e attacchi di panico, trova giovamento in questa arte manuale che trae le sue radici nella saggezza orientale.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.